Domande Frequenti

Cosa insegna in particolare la scuola?

Piano focale è un corso di studi pratico e teorico sull’arte cinematografica con un’attenzione particolare al nuovo cinema indipendente. L’obiettivo principale della scuola è insegnare agli allievi come realizzare una propria idea cinematografica a basso costo con le nuove tecnologie digitali.

Quale è in breve il programma degli studi?

Si partirà dall’alfabetizzazione all’immagine e dalla conoscenza di base dei mestieri del cinema e dei loro meccanismi fondamentali. Si affronteranno tutte le problematiche pratiche di una produzione indipendente e del cinema tradizionale. Le materie saranno ventidue e altrettanti saranno gli insegnanti.

Quali sono le materie?

Linguaggio cinematografico, tecnica di ripresa, regia, sceneggiatura – tecnica di scrittura cinematografica, il mondo delle idee, direzione della fotografia, audio presa diretta, montaggio, audio post-produzione, effetti speciali (elementi di base), segretaria di edizione, foto di scena, scenografia, costumi, trucco, storia del cinema indipendente, critica cinematografica, il lavoro dell’attore tecniche e stili di recitazione, organizzazione generale della produzione indipendente, legislazione cinematografica, amministrazione produzione indipendente, distribuzione indipendente.

Chi sono gli insegnanti?

Molti insegnanti provengono da esperienze cinematografiche indipendenti. La direzione della scuola è di Giuseppe Gigliorosso (regista e sceneggiatore).
Gianni Cannizzo (regista)

Ugo Flandina (montatore)

Fabiana D’Urso (sceneggiatrice)
Rino Schembri (Ricercatore presso l’Università di Palermo DAMS)

Laura Inglese (scenografa)

Rosario Calanni (organizzatore generale della produzione)

Gabriele De Palo (direttore della fotografia)

Marco Maria Correnti (regista)

Emiliano Bonaffini (operatore di ripresa)

Ivan Monterosso (montatore – effetti speciali)

Barbara Anselmo (costumista)

Anna Fici (fotografa di scena e backstage)

Gianluca Liguori (legislazione cinematografica)

Anna Li Muli (amministrazione produzione indipendente)

Cetty Lo Cascio (truccatrice)

Cristiano Nasta (ingegnere del suono)

Gigi Borruso (attore)

Giancarlo Marcocchi (fotografo)

Salvatore Tagliavia (fonico presa diretta)

Vincenzo Castronovo (critico cinematografico)

Giuseppe Muscato (creatività)

Gemma Randazzo (segretaria di edizione)

Salvo Cordaro (esercente)

Si farà pratica?

Si faranno lezioni anche sul set. Le materie tecniche, volte a mettere in risalto la creatività dell’allievo, saranno supportate da un set cinematografico che rimarrà allestito per tutta la durata del corso. L’allievo, in base alle proprie capacità, potrà accrescere le proprie competenze teorico-pratiche nel reparto a lui più idoneo (regia, direzione della fotografia, sceneggiatura, costume…). Durante il corso di studi gli allievi realizzeranno un cortometraggio.

Quanto costa?
€100 al mese. Sconto del 10% per gli studenti

Quanti giorni la settimana?

Tre giorni la settimana. Lunedì – mercoledì – venerdì dalle ore 18:00 alle ore 22:00 (4 ore)

Quanti mesi dura la scuola?

Sei mesi.

Quando inizieranno le lezioni?

A fine ottobre 2017. A breve sarà comunicata la data esatta.

Chi si può iscrivere?

La scuola è aperta a tutti gli appassionati di cinema senza limiti di età.

Dove si trova la sede della scuola?

A Palermo in via Carlo Botta, 1 (vicino la chiesa della Magione) in un rifugio antiaereo della seconda guerra mondiale in un palazzo del 1929. Oggi è un luogo accogliente e funzionale.